Walt Disney annuncia la riorganizzazione di concentrarsi su streaming

@jshieber/2:36 pm PDT • ottobre 12, 2020

Image Credits: Patrick T. Fallon / Bloomberg / Getty Images

Disney sta andando all-in con lo streaming media.

Lunedì, la società ha annunciato una massiccia riorganizzazione del suo business dei media e dell’intrattenimento che si concentrerà sullo sviluppo di produzioni che debutteranno sui suoi servizi di streaming e trasmissione. E le aziende dei media Disney, gli annunci e la distribuzione, e Disney+, opereranno ora sotto la stessa business unit, ha detto la società.

La sua importante riorganizzazione arriva pochi giorni dopo l’investitore attivista Dan Loeb, uno dei principali investitori della società attraverso il suo hedge fund Third Point Capital, ha invitato Disney a cancellare il suo dividendo e reindirizzare più investimenti in streaming.

Wall Street ha già dato il suo sigillo di approvazione alla nuova mossa di Disney, inviando azioni in aumento di quasi il 6% nel trading after-hours.

L’annuncio di Disney segue una significativa riorganizzazione del suo programma di rilascio per affrontare nuove realtà, tra cui un business di rilascio teatrale al collasso; problemi di produzione; e il successo galoppante del suo servizio di streaming — tutto causato o accelerato dal fallimento nazionale per affrontare efficacemente la pandemia di COVID-19.

Le uscite teatrali pianificate di aspiranti film tentpole come “Black Widow” sono state riprogrammate, mentre altri film, tra cui “Mulan” e il prossimo film Pixar “Soul”, stanno vedendo le loro prime esecuzioni sul servizio di streaming Disney, Disney+.

“Questa riorganizzazione accelererà la nostra crescita nello spazio dinamico direct-to-consumer, che è la chiave per il futuro della nostra azienda. La nuova struttura organizzativa, con la creazione di contenuti distinta dalla distribuzione, ci consentirà di essere più efficaci e agili nel creare ciò che i consumatori vogliono di più e consegnarlo nel modo in cui preferiscono consumarlo”, ha scritto Bob Chapek, amministratore delegato di Disney, in una nota interna che annuncia la riorganizzazione, vista da TechCrunch. “Con questa nuova struttura, i motori creativi di livello mondiale della nostra azienda saranno in grado di concentrarsi interamente sullo sviluppo e sulla produzione di grandi contenuti originali.”

Produzione di nuovo materiale per molte province della Disney di proprietà intellettuale cadrà sotto tre gruppi — Studios, Intrattenimento generale e sport. La leadership di questi gruppi non cambierà, con Alan F. Horn e Alan Bergman, Peter Rice e James Pitaro mantenendo le loro rispettive posizioni all’interno dell’organizzazione, ha detto la società.

A supervisionare le operazioni di questa nuova struttura operativa singolarmente grande sarà Kareem Daniel, che in precedenza ha diretto i prodotti di consumo dell’azienda, i giochi e le operazioni di pubblicazione.

Tutti gli uomini riferiranno a Chapek.

“Dato l’incredibile successo di Disney+ e i nostri piani per accelerare il nostro business direct-to-consumer, stiamo posizionando strategicamente la nostra azienda per supportare in modo più efficace la nostra strategia di crescita e aumentare il valore per gli azionisti”, ha detto Chapek in una dichiarazione. “Gestire la creazione di contenuti distinti dalla distribuzione ci consentirà di essere più efficaci e agili nel rendere i contenuti che i consumatori desiderano di più, consegnati nel modo in cui preferiscono consumarli. I nostri team creativi si concentreranno su ciò che sanno fare meglio: creare contenuti di livello mondiale basati sul franchising, mentre il nostro team di distribuzione globale appena centralizzato si concentrerà sulla distribuzione e sulla monetizzazione di tali contenuti nel modo più ottimale su tutte le piattaforme, tra cui Disney+, Hulu, ESPN+ e il servizio di streaming internazionale coming Star.”

Studios gestirà tutte le attività di sviluppo della società per live action e produzioni animate provenienti da Walt Disney Animation Studios, Pixar Animation Studios, Marvel Studios, Lucasfilm, 20th Century Studios e Searchlight Pictures.

General Entertainment servirà la stessa funzione per la 20a televisione della società e ABC Signature e Touchstone Television productions, insieme alle sue divisioni di notizie, Disney channels, Freeform, FX e National Geographic.

Sport si concentrerà su ESPN e sport produzioni, tra cui eventi live e originale, e materiale sportivo-correlati non script per i canali via cavo, ESPN + e ABC, la società ha detto.

A supervisionare la monetizzazione, la distribuzione, le operazioni, le vendite, la pubblicità e l’infrastruttura di dati e tecnologia per tutti questi gruppi sarà Daniel. Un dirigente Disney di lunga data, ha precedentemente servito come capo delle operazioni di Imagineering della società, prendendo la proprietà intellettuale e trasformandola in intrattenimento per il vasto impero di Disney resorts e parchi a tema, prima di assumere i prodotti di consumo, giochi e le operazioni di pubblicazione presso l’azienda.

“Kareem è un leader di eccezionale talento, innovativo e lungimirante, con una solida esperienza nello sviluppo e nell’implementazione di strategie di distribuzione e commercializzazione di contenuti globali di successo”, ha affermato Chapek. “Mentre ora cerchiamo di far crescere rapidamente il nostro business direct-to-consumer, un obiettivo chiave sarà fornire e monetizzare i nostri grandi contenuti nel modo più ottimale possibile, e non riesco a pensare a nessuno più adatto a guidare questo sforzo di Kareem. La sua ricchezza di esperienza gli consentirà di riunire efficacemente le funzioni di distribuzione, pubblicità, marketing e vendita dell’Azienda, creando così una centrale elettrica di distribuzione che servirà tutte le aziende di media e intrattenimento Disney.”

La nuova struttura ha effetto immediato, ha detto la società, e prevede di passare alla rendicontazione finanziaria nell’ambito di questa struttura nel primo trimestre dell’anno fiscale 2021.

La società prevede di tenere un investor day il 10 dicembre per svelare più delle sue strategie dirette ai consumatori.

{{titolo}}

{{data}} {{autore}}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.