Texas Deceptive Trade Practices Act

Il Texas Deceptive Trade Practices Act (il “DTPA”) è un potente statuto che fornisce ai consumatori di beni o servizi (compresi gli immobili) con sollievo per alcuni atti da parte dei venditori di tali beni o beni immobili, come ad esempio una casa residenziale. Il suo scopo esplicito è “proteggere” i consumatori da pratiche commerciali false, fuorvianti e ingannevoli, azioni inconcepibili e violazioni della garanzia e fornire “procedure efficienti ed economiche per garantire tale protezione.”

Il DTPA, che si trova nel capitolo 17 del Texas Business and Commerce Code, è uno dei preferiti degli avvocati del querelante del Texas perché può prevedere il recupero di danni considerevoli oltre i danni economici subiti da un consumatore.

Per cercare sollievo sotto il Texas DTPA, è necessario qualificarsi come un consumatore. Un consumatore può essere un individuo, una partnership, una società, una LLC o anche un’agenzia statale.

La sezione Texas Business and Commerce Code 17.46 ha una lunga lista di 25 atti proibiti che sono considerati atti o pratiche false, fuorvianti o ingannevoli.

Alcuni atti proibiti includono:

  • causare confusione o incomprensione sulla fonte, sponsorizzazione, approvazione o certificazione di beni o servizi;
  • che rappresenta che beni o servizi hanno sponsorizzazione, approvazione, caratteristiche, ingredienti, usi, benefici o quantità che non hanno o che una persona ha una sponsorizzazione, approvazione, status, affiliazione o connessione che non ha;
  • che rappresenta che una garanzia o garanzia conferisce o comporta diritti o rimedi che non ha o comporta; e
  • non divulgare informazioni relative a beni o servizi che erano noti al momento dell’operazione se tale mancata divulgazione di tali informazioni era intesa a indurre il consumatore a una transazione in cui il consumatore non avrebbe partecipato se le informazioni fossero state divulgate.

Poiché il DTPA è molto ampio e viene costantemente interpretato dai tribunali del Texas, è molto difficile da spiegare in un breve riassunto. Se sei coinvolto in una controversia legale in cui si ipotizzano frodi o altri comportamenti illeciti, sia nella tua transazione immobiliare, sia nel tuo acquisto di altri beni, devi contattarci per una consulenza.

Esenzioni al Texas Deceptive Trade Practices Act (il “DTPA”)

Avvocati (o altri professionisti simili), agenti immobiliari & Agenti immobiliari sono spesso esenti da crediti DTPA. Questa esenzione, tuttavia, non si applica in caso di frode o false dichiarazioni.

La sezione 17.49, lettere c) e i), del DTPA prevede:

(c) Nulla in questo paragrafo si applicano a un risarcimento del danno basato sulla resa di un servizio professionale, la cui essenza è la fornitura di consulenza, giudizio, opinione, o di analoghe professionalità; e

(i) Nulla in questo paragrafo, si applicano per un credito nei confronti di una persona, concesso in licenza come un broker o agente di commercio ai sensi del Capitolo 1101, Occupazioni Codice, derivante da un atto o da un’omissione di persona, pur agendo come un broker o un agente.

Se sembra la Sezione 17.49 (c) e (i) dà avvocati, agenti immobiliari e agenti immobiliari un passaggio gratuito da questa legge di protezione dei consumatori, ma non è vero. Ecco l’eccezione dell’eccezione:

Questa esenzione non si applica ai:

  1. un’espressa dichiarazione falsa di un fatto materiale che non può essere caratterizzato come consigliare di giudizio o parere;
  2. una mancata comunicazione di un’informazione in violazione di Sezione 17.46 (b)(24); o
  3. un ingiustificabile azione o di un corso di azione che non può essere caratterizzata come un consiglio, un giudizio o parere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.