D è ancora ottenere gradi– E poi alcuni

Jose Camps, foto di Monica Simmons

Vi siete mai chiesti cosa ne è stato del tuo liceo valedictorian? Secondo uno studio del Boston College, quegli studenti perfettamente in bilico in realtà non diventano i cambi di gioco che fanno i loro coetanei meno accademici. Infatti, i ricercatori hanno dimostrato che su 81 valedictorians rintracciati dalla scuola superiore attraverso la loro carriera professionale, esattamente nessuno di loro ha continuato a diventare cosiddetti “cambiamenti del mondo.”La scienziata Karen Arnold, leader di quello studio, aveva una teoria sul perché sia così. In un’intervista con CNBC ha detto che ” I valedictoriani non sono probabilmente i veggenti del futuro … in genere si depositano nel sistema invece di scuoterlo.”Lei continua a dire che valedictorians tendono a non essere” interruttori della muffa.”

Quindi, in pratica, se vivi la tua vita accademica al limite, potresti avere un futuro luminoso davanti, specialmente se la tua passione è diventare un artista o un imprenditore, entrambe le carriere rischiose.

In diversi casi di successo San Antoniani, questi acquirenti di rischio bombardato classe e abbandonato la scuola del tutto, ma poi preso a calci qualche grande culo nei loro rispettivi sforzi. Jose Campos, co-proprietario del CommonWealth Coffeehouse & Bakery, e Angela e Mark Walley di Walley Films dimostrano che non è sempre il grado che ti fa avere successo, ma la creatività e il coraggio dietro il sogno.

Jose Campos
La strada di Jose Campos per possedere una caffetteria di ispirazione francese è iniziata con il suo ostinato desiderio di imparare, quello che era per lui, una lingua molto impegnativa. Mentre frequentava la Southern Methodist University, Campos eccelleva nelle sue major (finanza, economia e scienze politiche), ma si agitava in francese. Dopo aver hackerato diversi anni di università francese e aver consigliato di abbandonare la classe per il suo GPA, Campos si è qualificato per studiare all’estero. Anche se, ammette, riusciva a malapena a raccogliere un saluto alla sua famiglia ospitante.
Ha persistito attraverso il suo semestre all’estero, e alla fine, atterrato un lavoro nel paese. Il suo francese finalmente fiorì, e così ha fatto il suo amore per il croissant — e tutte le cose provinciali — tra cui l’idea di aprire un caffè a San Antonio. Un paio di anni dopo, il sogno ha preso forma sotto forma di caffè del CommonWealth e panetteria, con socio in affari, Jorge Herrero. Oggi il loro fantasticheria caffè, ricamato in blu e bianco, controsoffitti in marmo, e pieno di freddo San-Antonio vibes, sta guadagnando l’attenzione nazionale (vedere la lista del Tennis Channel di Top 20 panetterie francesi — sì, è una cosa reale). E, a partire da quest’anno, il duo espanderà la propria attività in sette nuove sedi in tutta la città.
Quello che era iniziato come una sfida GPA-uccisione trasformato in una visione di burrosa, traballante delizia. Campos ammette, non era tutto così chiaro al momento, ma sapeva solo che doveva continuare a parlare. “Pochissime persone non devono andare a scuola al giorno d’oggi”, ha detto Campos. “Ci sono persone come Elon Musk e Mark Zuckerberg (famosi abbandoni universitari), ma, per la maggior parte, tutti hanno bisogno di un qualche tipo di istruzione. Qualunque cosa tu scelga-college, college, trade-school — non puoi rinunciare a seguire la tua passione.”

Foto di Monica Simmons

Mark + Angela Walley
Documentaristi e team marito-moglie Mark e Angela Walley si sono seduti e hanno creato una lista di pro e contro prima di decidere di abbandonare il programma di New Media Arts di UTSA. La loro decisione di lasciare la scuola e perseguire il cinema “nel mondo reale” è stata (si può dire ora con fiducia) una delle migliori che hanno fatto. “Come artista, il tuo portfolio e le connessioni che fai nella comunità sono molto più importanti del fatto che tu abbia finito o meno la tua laurea”, ha detto Angela.
Dalla fondazione della loro azienda nel 2010, i Walley hanno prodotto più di 40 brevi documentari seguendo il lavoro di artisti di San Antonio, organizzazioni artistiche senza scopo di lucro, gallerie e musei. Oltre al successo di carriera, sono anche riusciti a mantenere le luci accese e rimanere sposati. “La scuola non ci ha insegnato come imparare dai nostri errori o come guadagnarci da vivere facendo ciò che amiamo — abbiamo dovuto capirlo da soli”, hanno detto. “Lo stiamo ancora capendo, ma abbiamo l’un l’altro da cui dipendere e incoraggiare ogni giorno.”
Per quanto riguarda dare consigli agli aspiranti creativi, i Walley dicono che se stai pensando di abbandonare la scuola, assicurati di sfruttare prima le risorse che hai. Anche se solo a scuola per due anni, il duo ha fatto la maggior parte del loro tempo e ha prodotto molti cortometraggi sotto la guida di professori. Poi, quando erano pronti, hanno fatto il grande passo.
La scuola potrebbe non essere per te, o forse lo è, o forse un po ‘ di scuola è una buona idea. Dipende solo da quanto rischio sei disposto a correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.